Ci sei anche tu

mercoledì 30 novembre 2011

Un angelo di Natale un po’ country

angelo country

Mi piacciono molto gli angioletti realizzati in questo modo, un po’ di legno, qualche scampolo di stoffa e via via prende forma un faccino tenero adornato di riccioli e merletti. Questo era un progetto che avevo creato per una  rivista ormai nota nel mondo delle creative, e quindi lo tenevo segreto da qualche mese, poi è stato scelto un altro mio lavoro ed ora  sono pronta a mostrarvelo.

angelo 4

Andiamo a fare la spesa e vediamo come si fa : ( ovviamente continuate  a leggere)


domenica 27 novembre 2011

Toc Toc c’è nessuno?

-Chi è?
-Sono io il folletto magico che assegna premi.
-Assegni premi, ma cosa dici?
- Oh mia cara, ma hai la mente ballerina o cosa? Hai dimenticato che hai indetto un Giveaway ed ora devi    sorteggiare il vincitore? Ebbene io ti aiuterò a consegnare il premio. Spero solo tu abbia realizzato qualcosa di decente e non una delle tue diavolerie. Perché nessuno ti chiede uno dei tuoi lavori? Io mi farei qualche domandina a riguardo.
- Ehm… ma io…io credo che tu sia  troppo severo con me, eppure ad ogni lavoro aggiungo tutta la passione e  l’amore che posso, ecco perché non ripeto mai la stessa cosa.
- E ci mancherebbe che la replicassi. Suvvia non perdiamo tempo, dov’è la lista dei partecipanti?
- Eccola mio caro folletto ( ma chi me  l’ha mandato questo? Uff e vabbè seguiamo le sue regole, e pensare che volevo fare uno scherzetto)
- Ti ho sentita sai? Che tipo di scherzetto stavi architettando? Mi avevano avvisato che hai la testolina birichina (tanto per essere gentile).
- Ehm…coff…coff… ma niente, volevo solo annunciare alle partecipanti che il Giveaway era stata una bufala….( hihihihihihi)
- Questa è proprio fuori di testa, avanti fuori la lista.

giovedì 24 novembre 2011

Un Natale da “Sogno Speciale”

cop Natale 

Quelli che mi conoscono sanno che sono un’ottima conservatrice di segreti e confidenze altrui, non parlo nemmeno sotto tortura, ma nel momento in cui mi capita qualcosa di bello non riesco a non gridarlo ai quattro venti. Beh, non so tenermi due ceci in bocca… Ma nemmeno se ho la bocca chiusa riesco a nascondere una mia gioia, mi si vede dagli occhi che brillano. Però…eh sì c’è un però. Sono stata molto brava a tener per me la notizia che un altro mio lavoro sarebbe stato pubblicato. Ed ora posso FINALMENTE comunicarlo a tutti voi.

La sorpresa l’ho avuta anche io quando ho appreso che era stato pubblicato addirittura un numero “SPECIALE “ di Casa da Sogno solo per NATALE.  I sogni a volte si avverano ed ora il mio lo condivido con tutti voi.

 

tutorial noel

Se vi diverte l’idea di realizzare una decorazione per il vostro Natale, potete seguire il tutorial passo passo di questa mia creazione, facile facile.

 

 

decorazioni natale noel

 

 

Technorati Tag: ,,,

giovedì 3 novembre 2011

Giveaway o Blog candy?

 

Giveway piccole creazioni




Eccoci qui con un nuovo GIVEAWAY. Ho conosciuto questo simpatico modo di sorteggiare un premio  con il nome di Blog Candy e poi via via che le mia esperienza di blogghina aumentava ho scoperto che è più internazionale chiamarlo GIVEAWAY.
Sono passati due anni dall’apertura del mio blog e pur non essendo un’internauta costante ho scoperto che i miei lavori piacciono a tante persone e per ringraziare tutte voi ho pensato di festeggiare sia il secondo anno di vita del mio blog che il mio compleanno con voi. Ebbene sì, il 23 novembre compirò la bellezza di 50 anni. Oddio quanti sono: mezzo secolo, ma a dire il vero, a parte qualche acciacco: la vista che comincia a far difetto, qualche dolorino qua e là, qualche capello bianco in più ( tanti), mi difendo ancora bene.
Adesso passiamo alle regole: NON CI SONO REGOLE!!!
Se avrete piacere di partecipare dovrà essere solo un piacere e non un dovere, è chiaro che non disdegno altre “ seguaci”, non vi vieto di postare sui vostri blog la notizia del Giveaway, ma dovrà essere solo una vostra iniziativa e non un’imposizione. La scadenza è per il 25 Novembre a  mezzanotte ed il 26 avverrà l’estrazione.
E il premio? Una sorpresa come sempre, gradirei anche sapere da voi cosa vi piacerebbe avere.
Vi aspetto in molte, passate parola.

venerdì 14 ottobre 2011

Halloween a modo mio

decorazioni Halloween

La festa di Halloween non mi entusiasma tanto, a dire il vero non la sento affatto mia e prima d’ora non avevo realizzato mai niente che le appartenesse. Qualche anno fa ho persino partecipato ad una festa organizzata da americani, l’unica strega italiana ero io e devo dire che mi sono annoiata a morte. I miei tempi sono quelli di quando da bambina costringevo la mia mamma a confezionare per me un abitino in carta crespa per la festa di Piedigrotta; mia sorella Licia che è più grande di me, all’età di 5 anni,  vinse persino il primo premio vestita da Paolina Bonaparte, un vestito meraviglioso tutto di carta, era accompagnata dal suo bel Napoleone  “increspato”
Le mode cambiano, le nostre tradizioni vanno via via scomparendo ed assumiamo usi e costumi di paesi stranieri.
Non voglio sembrare troppo nostalgica, ma sarebbe bello sentirsi più legati alla nostra identità e trasmetterla alle nuove generazioni.
Bene, dopo questo preambolo di italianità voglio mostrarvi le piccole decorazioni che ho realizzato per dei bimbi di una scuola materna di Milano. Ci sono fantasmini sorridenti, pipistrelli che non fanno paura a nessuno e piccole zucche che sembrano più una pallina antistress. Ho persino abbozzato un cappellino da strega, stropicciato e malridotto come ogni strega che si rispetti vanta di averne uno.
Tuttavia, buon divertimento a tutti e che Halloween sia !

Fiocco nascita bimbo

fiocco nascita bimbo

Finalmente un bimbo! No, no, nessuno della mia famiglia mette al mondo un bimbo, ma era tanta la voglia di creare un fiocco azzurro che vi spiego com’è andata.

Qualche settimana fa, quando ancora era molto caldo, ho dimenticato il mio bel ventaglio a casa di un cliente la cui moglie tra un mese circa porterà alla nascita un maschietto di nome Alfonso. Così mi son detta: “ Visto che dovrò andare a riprendermi il ventaglio, le porto un bel fiocco così le regalo un sorriso, ma credetemi sono stata più felice io nel realizzarlo.

Mi sono cimentata a crearne uno un po’ diverso dal solito, ho preso del pile bianco da cui ho ricavato le ali, qualche fiorellino dei gessetti profumati a forma di cuoricini ed un bel faccino tenero che fa capolino tra tanti fiocchi di organza .

A me piace molto, cosa ne dite sarà contenta la futura mammina?

 

fiocco nascita bimbo1 jpg

 

 

Technorati Tag: ,

sabato 1 ottobre 2011

Tutorial “Gioielli di Cera”

tutorial per candele

 

Per chi non avesse ancora acquistato la rivista “ Casa Creativa” e fosse interessato alle candele decorate, ecco cosa è stato pubblicato con un tutorial dettagliato sulla realizzazione dei miei “"Gioielli di cera" . Bastano poche mosse e tanta ma tanta pazienza e chiunque può avvicinarsi a questa tecnica.

Immagine 1

 

Buona decorazione a tutte

 

mercoledì 14 settembre 2011

Casa Creativa la nuova rivista degli hobbies creativi femminili

Casa creativa

Sicuramente molte  la conoscono già ed alcune di voi addirittura hanno pubblicato le loro creazioni su questa rivista. Oggi ,anche io, finalmente, posso  condividere con tutte voi la mia gioia. Avrei voluto gridare la mia felicità ai quattro venti quando ho saputo che uno dei miei lavori sarebbe stato pubblicato, ma ho tenuto il segreto solo per me sin dal mese di Giugno. Non ci posso ancora credere! Oggi mi è arrivato  il file dell’articolo che la redazione mi ha anticipato via mail e mi sono emozionata come una scolaretta. Sì lo so, magari posso apparire esagerata nell’esternazione dei miei sentimenti, ma sono così contenta che è difficile descrivervi come mi sento. Ho sempre realizzato i miei lavori per regalarli ad amici e parenti e già quando ebbi l’occasione di aprire il blog mi sentivo come una Pasqua e sapere che altri guarderanno quello che ho realizzato mi emoziona non poco,

per non parlare poi di quando voi, così carinamente, commentate i miei post. Quindi correte in edicola, ma pian pianino, non vi fate male, tanto esce tra qualche giorno, sicuramente troverete tante idee interessanti spiegate passo passo……e come diceva qualcuno “ACCATTATAVILL”

ops dimenticavo: se non doveste trovarla potete sempre contattare la redazione lasciando un messaggio sulla loro pagina di Facebook , se invece volete avere notizie su come abbonarvi o richiedere i numeri arretrati sbirciate QUI

 

 

 

 

domenica 21 agosto 2011

Borsa casetta

borsa casetta

Qualche tempo fa, una delle mie nipotine mi ha chiesto una borsetta rigida dove mettere la colazione al sacco.
E gira che ti rigira, ho trovato in rete un’ispirazione. Ormai , in molte, saprete che non sono brava nel cucito, o meglio non ho mai frequentato nessuna scuola di sartoria, per cui ho acquistato il cartamodello da Un mondo di Fantasia , dove Maria Rita crea per noi delle cose strabilianti, ma come vi dicevo, non essendo abbastanza capace ho modificato del tutto la sua creazione sia nei tessuti che nelle decorazioni, alla fine del cartamodello utilizzato è rimasta solo la forma. Certamente la sua borsa è meravigliosa e perfetta rispetto alla mia, ma devo dire che dopo una settimana di duro lavoro ( uncinetto, ritagli, perline, cucito eccetera eccetera), sono proprio soddisfatta, così la mia nipotina potrà portare con se la merendina in una borsa a forma di casetta che le invidieranno tutti. Ah dimenticavo, la mia nipotina ha appena 30 anni :-)))
borsa casettaborsa casetta particolari

                                                       
Credo che per oggi sia tutto, pubblicare tre post in un solo giorno è un record per me ineguagliabile. Vi abbraccio forte e vi ringrazio sempre per la vostra attenzione e non me ne vogliate se sono troppo pigra nel lasciare commenti in giro per il web, sappiate però che vi seguo e vi ammiro molto. Mi raccomando non seguite le mie orme, io adoro leggere i vostri messaggi. Baciotti

Gufetti aggiornati

DSC01410
Non ci crederete ma i gufetti di Alice sono talmente piaciuti che una mia amica e ne ha ordinati altri per il compleanno della sua piccola Francesca. Poiché non volevo rovinarle la sorpresa ho aspettato che il postino volasse fino a Lucca prima di pubblicarli. Rispetto ai precedenti ho aggiunto solo qualche perlina con le nuance abbinate ai colori dei gufetti. Tanti piccoli amici per altrettanti piccoli custodi.

gufetti




…e visto che ho “quasi” imparato ad usare fotoscape, vi mostro alcune immagini dei gufetti confezionati in tanti sacchettini nei quali ho inserito un cartoncino color pastello con un bigliettino che reca scritte tante filastrocche su gufetti e civette. La piccola Francesca e la sua mamma sono state entusiaste ed io non potevo esserne più felice.







Un’estate al mare…

 

DSC01427

 

Rieccomi dopo un periodo di lunga assenza, come al solito la vita di tutti i giorni mi tiene lontana dalle mie passioni ma non sono stata proprio inattiva, oggi ho deciso , finalmente, di condividere con voi alcuni dei miei ultimi lavori realizzati nei mesi scorsi. Con l’avvento di questa nuova ondata di calore cosa c’è di meglio di un tuffo in acqua? Perché  non farlo con un costumino decorato e personalizzato? Oppure passeggiare in riva al mare in una serata romantica con elle ciabattine che fanno pendant con il costume? Ecco a voi un semplice modo per rendere più preziosi degli anonimi infradito di gomma. Ho acquistato delle collane di poco prezzo, per intenderci tipo 50 centesimi, le ho smontate ed ho ricavato le decorazioni, cucite con filo di nylon, con tanta pazienza e qualche dito bucato. ( ahimè non so cucire con il ditale)

 costume decorato                                                      

Inoltre come potete vedere, mi sono attrezzata e finalmente ho capito come si usano quei programmi per comporre le foto in un collage

martedì 10 maggio 2011

Cornice “ingessata”

cornice decorata

Avete letto bene! E’ proprio ingessata la mia cornice. Vi chiederete se sono impazzita. No, no, è solo realizzata con la garza gessata e ricoperta di carta velina. Ultimamente sono stata presa dalla tecnica del “papier machè” rivisitata. Ho applicato su un’anonima cornice di legno, di quelle che si acquistano nei negozi di hobbistica solitamente da decorare in decoupage, una rete metallica da conigliera, rivestita di garza gessata, modellata a piacimento e poi decorata con fiori e farfalle realizzate con filo metallico sottile e carta velina. Non è un amore?

 

 

 

 

giovedì 5 maggio 2011

Lavagnetta bambolosa

 

lavagnetta con bambola

 

Ebbene sì, le lavagnette sono proprio super-richieste. Dopo  gatti, paperi, mucche, cuochine, oggi si è accomodata ben benino una signorina dallo sguardo birichino. Si è seduta comodamente e  fa capolino dalla lavagnetta come per indicarci le cose da non dimenticare.

bambola su lavagnetta

                                                                           lavagnetta decorata

Fatina delle stagioni

Fata delle stagioni

 

Era rimasta sola soletta, le sue compagne: la Primavera, l'Estate e l'Autunno erano già state adottate. Il freddo era temuto da tutti, così un bel fiocco di neve le ha donato un vezzo simpatico e si è fatta voler bene. Il suo visetto dolce non poteva passare inosservato ed il suo candore ha conquistato tutti e tutte e quattro le fatine sono volate a riscaldare il cuore di altrettante fatine terrene.

 

Fatina inverno

   DSC01311

Fuoriporta pasquale

IMG00089-20110424-1203

Come al solito sono sempre in ritardo. Se ci fosse un campionato mondiale dei ritardatari, vincerei di sicuro il primo premio. Eppure, vi prego di credermi, sono sempre puntuale nei miei appuntamenti che siano di lavoro o di piacere, forse perché non so mai dire di no e  mi ritrovo immersa in tantissimi impegni ed alla fine qualcosa devo pur trascurare. In questo periodo storico ne paga il mio povero blogghino a cui ho dedicato tanto impegno e dedizione. . Anche le foto non rendono il giusto merito, mi sto attrezzando , anzi a dire il vero ho acquistato una nuova macchinina fotografica e spero che le prossime immagini siano nettamente migliori. Per ora abbiate pazienza e siate comprensive con questa pasticciona, che poi sarei io.

Ora torniamo alla mia ghirlanda pasquale. Come l’ho fatta?

Ho preso un fil di ferro di spessore medio, la lunghezza è soggettiva, dipende da quanto grande si voglia realizzare la ghirlanda  ed ho cominciato ad infilarci delle foglie di “aspidistria” ( sono quelle foglie lunghe che si usano per le decorazioni floreali ma volendo si possono usare anche foglie di banano) piegate a mò di fisarmonica fino a ricoprire tutto il fil di ferro. A questo punto ho intrecciato il filo per chiudere il cerchio ed ho lasciato circa 20 cm di ferro  modellando un cuoricino in alto che ho rivestito di nastrini . Ho inserito dei fiori di seta e dei fiocchetti di nastri, alternandoli alle foglie. Ho poi aggiunto uova decorate, nastrini e palline di legno dipinte con colori acrilici. Vi assicuro che l’effetto è davvero entusiasmante. Inoltre passata la Pasqua, basta togliere le uova e la ghirlanda diventa un bellissimo centrotavola.       

uova decorate

ghirlanda pasquale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

domenica 17 aprile 2011

Borsa, shopper o fiorellino?

borsa shopper borsello

Fiorellini su un fiore per rendere più gioiosa una borsa per la spesa. Eh sì era ora. Era ora che cominciassero a pensare di ridurre la produzione di plastica ed invece di avere centinaia di buste in giro, non è più carino personalizzarsi una shopper?
E così mi aggiungo anche io alle tante creative con una borsa super. Super per me. Devo dire che per essere la prima volta non mi posso lamentare. Sto quasi diventando la maga del cucito. E pensare che la mia mamma da piccola voleva che prendessi lezioni da sartina. Invece eccomi qui da autentica autodidatta in tutto a mostrarvi la mia borsetta frou frou.

                                                                                                        borsa shopper shopper
                                                                                             


sabato 16 aprile 2011

Un metro a tutta bi….mba!

pannello metro


 Dopo giorni di combattimento con le varie macchine fotografiche sono
riuscita a creare un collage tra schede, cavetti, batterie e finalmente riesco a postare i miei ultimi lavori che giacevano in attesa di essere mostrati.
E dopo l’alberello è la volta del pannello- metro. Qui c’è poco da dire,
piuttosto da guardare. Mi sono sbizzarrita in bamboline, palloncini e
farfalline.

CIMG2875
I palloncini sono buffi, realizzati in modo semplice semplice. Ho ritagliato la sagoma del pallone su un cartoncino sul quale ho incollato l’imbottitura e la stoffa i cui bordi li ho risvoltati sul retro del cartoncino. La colla a caldo ha fatto il resto. Ahhhhhhh come farei senza la colla a caldo? Sarebbe più giustodire: come sarebbero le mie manine senza le ustioni della colla a centomila gradi?
Embè i bimbi crescono, bisogna pur sapere di quanto.
Per chi sarà questo romantico metro? Ma ovvio, per Alice ed Anita….ma mi raccomando, non diciamolo a nessuno, è una sorpresa. Schhhhhhhhhhh!!!!
Credo che per stasera basti, io davvero non riesco più a stare dietro a tutto.
Tra la casa, il lavoro ( cose che voi tutte fate), i miei tentativi di realizzare qualcosa di caruccio, proprio non riesco ad essere sempre presente, mi dispiace tanto non avere il tempo di passare a salutarvi nei vostri blog, a volte faccio rapide incursioni e mi scuso con tutte voi per non avere la vostra carineria nel lasciare almeno un commento del mio passaggio. Ma sono certache mi perdonerete. Un bacione forte e un grazie di cuore per assistermi e confortarmi sempre con la vostra presenza.










Technorati Tag: ,,

venerdì 15 aprile 2011

Albero porta-collane

KIF_1289
“ Mi piacerebbe un albero porta-collane, con il materiale che più ti piace”. Questa fu la richiesta di una mia amica.
E come lo faccio, mi domandai? Di legno ce ne sono già tanti, inoltre mica sono un falegname, mi dissi. Gira che tirigira, pensa che ti ripensa, mi ricordai di una tecnica letta anni fa su una rivista di decorazioni.
Una tecnicadivertente ma anche molto sorprendente.
Mi misi subito all’opera,  mi piace sperimentare nuove lavorazioni ed ora vi spiego come l’ho realizzato.
Ho preso del filo di ferro di medio spessore. Ne ho tagliato 18 fili lunghi 80 cm ognuno.
Ho cominciato ad intrecciarli dal centro, lasciando liberi gli ultimi 20 cm dalla base. Questi ultimi li ho divisi in 6 parti e ed ho intrecciato tre fili alla volta, ripiegandoli modo da formare una specie di petalo per creare la base d’appoggio.
Ho continuato ad intrecciare i fili rimasti e man mano che salivo, ne lasciavo liberi due per realizzare i vari rami che  alla punta di ognuno prendevano la forma di un piccolo petalo.
Ho rivestito il tutto con della garza gessata, sìsì proprio quella che serve per le ingessature ( l’ho acquistata in farmacia). Si ritagliano piccoli pezzetti alla volta. si bagnano velocemente in acqua, si strizzano e si avvolgono intorno alla struttura. Una notte intera per lasciarla asciugare e vi ritroverete un albero ben ingessato.
Si procede quindi al rivestimento del tutto con carta velina intrisa di colla vinilica diluita con acqua. Per rendere la superfice liscia servono almeno tre strati di carta. Mi raccomando di lasciare asciugare bene tra uno strato e l’altro. Ho rivestito il fondo della base con della carta vellutata.

KIF_1290 

Ho dipinto infine con colori acrilici e una  una mano di vernice all’acqua al fine di poterlo spolverare con un panno umido. Il fiore è stato realizzato nella stessa maniera, solo con filo metallico più sottile e con soli due strati di carta. A dire il vero, dal vivo rende di più. Le striature ricordano proprio la rugosità del legno  e le torsioni di un vero albero. Avrei voluto decorarlo con delle foglioline ma penso che sarebbero state d’intralcio, impigliandosi nelle collane.
Che ne dite non è un alberello un po’ Shabby e molto Chic?

KIF_1287  KIF_1286















lunedì 28 marzo 2011

Shopping on line

Vorrei presentarvi un progetto al quale io stessa ho aderito e  dove è possibile ottenere dei guadagni anche consistenti. Mettendo da parte il mio scetticismo, mi sono detta: è gratuito non investo nemmeno un centesimo, mal che vada mi cancello, pertanto mi sono iscritta ed ho creato il mio negozio on line. Non devo realizzare merce, nè acquistarla, ne stockarla. L’unica cosa che devo fare è il “PASSAPAROLA”.
Questo progetto ha il nome di GIGACENTER( qui potete vedere la pagina promo del mio negozio) . Gigacenter è un  semplice motore di ricerca in cui una buona fetta di  negozi on line delle migliori marche inserisce i propri prodotti da vendere , quindi navigando in un unico sito si può cercare l’offerta più vantaggiosa per lo stesso prodotto,  qui potete vedere tutti i negozi affiliati.
Ma la cosa interessante è che oltre a poter acquistare comodamente e con le migliori offerte e  guadagnare dai propri acquisti,  chiunque può aprire un negozio on line senza doversi preoccupare delle spedizioni, del magazzino, e soprattutto della merce .
Cosa bisogna fare?
Molto semplice. Prima di tutto bisogna registrarsi al sito, potete cliccare QUI  ( è il link del mio negozio), scegliere un nome per il vostro negozio e pubblicizzarlo ai vostri amici, esortandoli ad iscriversi. Insomma tutto il progetto è basato sul network, ma alla fine ci si guadagna tutti.
Tutto quello che si venderà sotto la voce del vostro negozio vi farà accreditare  dei punti che vi permetteranno di aumentare i vostri guadagni e il 50% delle provvigioni sulle vendite saranno il vostro guadagno più i bonus in relazione ai punti accumulati.
Perchè non provarci? In fondo qualche entrata in più non fa mai male,specialmente di questi tempi ed ho pensato a voi perchè qualche soldino in più potrebbe farci comodo per continuare a migliorare i nostri hobbies.

Vi aspetto numerose, se avete bisogno di qualche chiarimento io sono qui ed insieme potremo crescere .

martedì 15 marzo 2011

Un pannello fuoriporta ad hoc!

fuoriporta collage

 

Un giorno la mia nipotina Marcella, mamma di Alice ed Anita mi disse: Titta ( è così che mi chiamano tutti i bambini) questo blog lo hai aperto per me. Intendeva dire che tutto ciò che avete visto nei vari post , o almeno quasi tutto, è stato realizzato per lei e le sue bimbe. Questa volta però mi sono dedicata a  Valentina, l’altra mia nipotina , sorella di Marcella e finalmente ho finito il pannello fuoriporta che mi aveva chiesto. Qualche mese fa su un numero di Cosebelle è stato pubblicato un pannello spiritosissimo, da cui ho preso spunto e l’ho personalizzato per lei. Ho realizzato una faccina per una Lei ed una per un Lui , ho applicato due gufetti portafortuna, anche questi versione  lui e lei e con tanta pazienza gliel’ho finito. Ancora non l’ha visto, dite che le  piacerà?

 

fuoriporta 1

mercoledì 9 marzo 2011

La fatina della Primavera

fatina della primavera

 

Brrrrrrrrrrrrrr che freddo, la Primavera  si fa ancora attendere ed io ho chiamato a rapporto la Fatina che con la sua magia farà riscaldare i nostri cuori e illuminerà le nostre giornate, i fiori sbocceranno, il sole ci sorriderà e tanti uccellini annunceranno la bella stagione con il loro canto melodioso. Oggi mi sento alquanto bucolica.

fatina primavera

Questo bel musetto per annunciarvi il Giveway che ho indetto sulla mia pagina di Facebook.

Mi son detta, visto che regalo tutto ciò che realizzo, perché non regalare anche questa piccola e simpatica Fatina?

Se avete voglia e pazienza di partecipare basta cliccare QUI diventare fan della pagina e cliccare su “Partecipo”;  non ci sono regole rigide, solo divertirsi senza impegno . Vi aspetto.

Ops dimenticavo: scade il…..ma ovvio…. il 21 Marzo: è Primavera!!!

martedì 8 marzo 2011

Un regalo per me che dedico a te

 

 

kreativ_blogger_award

E chi mai se lo aspettava, questo è il primo regalo che ricevo da Paola. Mi inorgoglisce molto sapere che c’è qualcuno che ha pensato a me. Adesso dovrei scegliere altri 10 blog a cui dedicare questo premio. Come si fa a scegliere tra tante creative tutte così brave? Allora lo dedico a tutte voi che mi seguite con tanto affetto e mi scuso ancora per non essere sempre tanto presente e dedicare altrettanto tempo a ricambiare le vostre visite.

 

Adesso dovrei anche scrivere 10 cose di me , basteranno dieci? Beh, io ci provo:

 

  1. Amo il sorriso: sorridere è la cosa più semplice ma più preziosa che esista al mondo.
  2. Tendo a pormi mete sempre più ardue e quando ne ho raggiunta una sono già pronta per la successiva,      ovviamente più complicata.
  3. Sono una perfezionista ed accentratrice, lo so non è un pregio, ma posso garantirvi che si “fatica” molto di più a non saper demandare.
  4. Senza entusiasmo non riesco a produrre niente di buono. La passione è il motore della mia vita.
  5. Mi definisco “serenamente” inquieta, nel senso che so di essere un’inquieta cronica ma l’ho ormai accettato con serenità.
  6. Adoro i bambini, purtroppo non ne ho, ma ho avuto la fortuna di esserne sempre stata circondata, sin da quand’ero ragazzina mi è stata data la gioia di veder crescere i figli di mia sorella e dei miei amici, ormai sono la zia di tutti.
  7. Sono eternamente innamorata dell’amore, forse per questo sono ancora alla ricerca del principe azzurro.
  8. Amo il mio gattone nero Nerone ( detestato dalla mia mamma, perchè le ha rovinato casa) che tutti conoscerete dalla sua foto in bella mostra
  9. Il mare è il mio habitat naturale, per anni ho vissuto in mare, visto con gli occhi di una sognatrice amante della natura.
  10. Aborro ogni prevaricazione e sopruso, combatto fino allo strenuo delle mie forze affinchè anche il mio peggior nemico abbia libertà di parola.

 

E questa in parte sono io, ma avrei potuto scrivere ancora i più, ovviamente non voglio annoiarvi e scappo a continuare il mio lavoro. A presto rileggervi e Buona Festa della Donna a tutte noi.

venerdì 4 marzo 2011

I miei segnalibri

segnalibri
                                                                         “ Il poco è poco
                                                                   ma se aggiungi il poco al poco
                                                                      e lo farai di frequente,
                                                                             presto il poco
                                                                             diverrà tanto “  
                                                                                            ( Esiodo)

Ed eccolo qui il  mio piccolo contributo per la pesca di beneficenza che si terrà per la fine dell’anno scolastico, di cui parlavo nel post precedente. In rete ci sono centinaia di segnalibri, molto più belli  dei miei, ma io confido in questi miei piccoli messaggeri e dò loro il compito di conquistare chi li osserverà. Ebbene sì, ho suggerito loro di usare tutte le strategie al fine di farsi comprare in fretta: smorfie, moine, occhiolini, tutto è lecito se riusciranno a fruttare un bel po’ di soldini.  Voi quanto sareste disposte a spendere per avere uno di questi bricconcelli di segnalibri?

segnalibro farfallasegnalibro fiore feltro     











Sono delle semplici bacchette in legno, tipo “abbassalingua” che usano i medici, qualche scampolo di feltro e cordoncini , catenine e perline.

KIF_1262

giovedì 24 febbraio 2011

Le mani che aiutano

images


Qualche giorno fa ho ricevuto una proposta per una lodevole iniziativa. Le mamme, i cui bambini frequentano una Scuola Materna di Milano, organizzano per la festa di fine anno, una lotteria ed una pesca di beneficenza,al fine di raccogliere fondi per l’acquisto di materiale didattico e giochi per i bambini dell’asilo, visto che i soli sovvenzionamenti da parte dello Stato non sono sufficienti.
Mi è stato chiesto se fossi stata disponibile a realizzare qualcosa per loro.
Non mi sarei mai aspettata di ricevere così tanti complimenti per i miei lavori e
questo mi gratifica più di ogni altra cosa, per cui non solo ho accettato con grande entusiasmo ma mi sono proposta come portavoce per sensibilizzare altre creative a partecipare nella speranza che avranno tanto da vendere così tanti soldini tintinnanti faranno felici altrettanti bambini. Chi è interessata a regalare qualche sua creazione può lasciarmi un messaggio e sarà contattata direttamente dalle organizzatrici.


Suvvia ragazze, dimostriamo che le nostre mani aiutano!

lunedì 31 gennaio 2011

Sboccia un portachiavi

portcahiavi da muro

Dopo il cucito e le colate  di gesso mi sono riavvicinata al decoupage, forse dovrei dedicarmi ad una sola tecnica per non rischiare di fare tutto e male, ma proprio non riesco a realizzare  sempre le stesse cose e quindi vi mostro questo fiorellino che si è trasformato in portachiavi. Giallo come il sole, luminoso come l’estate. Forse il freddo e la pioggia di questi ultimi giorni che tentava di incupire gli animi ha scatenato in me la voglia di colore. Su un fiore , però,di solito,si poggiano le farfalle o le apine laboriose, ma chi me l’ha commissionato è amante dei pappagallini, ne ha due a casa che fanno un baccano infernale e non le bastavano. Almeno questo è silenzioso. Un semplice decoupage su una base in mdf a forma di fiore, tre roselline  da cui sbocciano i gancetti ed ecco creato un portachiavi. Almeno è piaciuto alla committente…cioè mia sorella,ma come si dice? Ogni scarraffone è bello a mamma sua !   

I lavori in questo blog sono opera del mio ingegno
ed hanno carattere creativo. Dichiaro di non esercitare l’attività di commercio al dettaglio di detti articoli in forma professionale, ma di praticarla in modo sporadico (commercio occasionale) non soggetto quindi alle discipline commerciali contenute nel D. Lgs 114/98, che regola le attività di commercio in forma professionale e continuativa. Perciò, dichiaro di vendere, in maniera occasionale e saltuaria, oggetti che sono il risultato e l’opera della mia creatività ed ingegno, così come previsto dall'art.4 comma 2 lettera h del Decreto legislativo 114/98 . Le mie creazioni rientrano, quindi, nella casistica del suddetto articolo.
Non sono pertanto obbligata
ad iscrivermi in nessuno dei Registri (obbligatori per gli imprenditori commerciali professionali) presso nessuna Camera del Commercio del Territorio Italiano in relazione agli articoli trattati.