Ci sei anche tu

Visualizzazione post con etichetta Cucito creativo. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Cucito creativo. Mostra tutti i post

mercoledì 25 ottobre 2017

Alice nel Paese delle Meraviglie

alice nel paese delle meraviglie

Quando non sai come complicarti la vita, decidi di realizzare 25 pupazzetti a mano. Disegni, ritagli a mano ogni singolo pezzetto, cuci rigorosamente a mano, infili le perline, assembli, incolli con bolle sulle dita  a corredo del tutto. Ecco come complicarsi la vita. Scherzi a parte, quando mi è stato chiesto di realizzare dei gadget per una festa di compleanno a tema “ Alice nel paese delle meraviglie, la prima cosa che ho pensato: “ Vabbè, una cosina semplice, un sacchetto con delle caramelle e qualche soggetto da appiccicarci vicino”. La mia cliente, mamma della bimba da festeggiare mi aveva lasciato carta bianca, fidandosi ad occhi chiusi ( chissà se ha fatto bene). Ogni giorno le ho sottoposto un’idea, e tutte le sono piaciute, ma non intrigavano me. Così mi son trovata la cosa “ più semplice” da realizzare alice on wonderland

La prima nata è stata Alice con i suoi bei lunghi capelli biondi.

regina di cuori_feltro

La regina di cuori con la sua boccuccia a cuoricino è meno arcigna di quella originale

Cappellaio matto_feltro

Il cappellaio matto è ha un’espressione proprio dolce

Bianconiglio_feltro

Bianconiglio è davvero molto carino con i suoi occhiali ( sono degli anelli per chiavi, sccccccccccchhh ma non sveliamolo a nessuno).

Stregatto_feltro

Stregatto è più simpatico dal vivo con i suoi dentoni spettinati.Carta di cuori_feltro

Mi mancavano ancora 6 pupazzetti e quindi mi sono inventata le carte di cuori, deliziose e…Toperchio_feltro

…Toperchio…quello che mi diverte di più. Una testina che salta dalla teiera portando sul capo il coperchioTopino feltro

Sono ancora tutti impelati, fili di colla da pulire, ma ero impaziente di condividere con voi la mia ultima fatica.

Le foto sono tante, ma non potevo non lasciarvi i dettagli per ogni personaggio.

Di sicuro Gaia compirà un compleanno felice insieme ai suoi amichetti e potrà divertirsi con tutti i compagni della sua preferita Alice.

mercoledì 11 ottobre 2017

Corno ( curniciello) portafortuna

cornetti portafortuna

Tutto è cominciato da una telefonata: “ Ciao Titta ( sarei io, non mi chiedete perché mi chiamano anche così), devi farmi un regalo”” Chi parla è il mio super nipote Chef che vive a Siena. –Che regalo?- rispondo io. “ Un corno portafortuna”.  Un corno portafortuna, il famoso “curniciello” napoletano.  La leggenda narra che il curniciello debba essere fatto rigorosamente a mano, perché si pensa che chi lo realizza rilasci energie positive sul talismano, di colore rosso, il rosso rappresenta il colore della forza per eccellenza ed infine ma non per meno importanza debba avere tre caratteristiche specifiche: “Tuosto, stuorto e cu ‘a ponta”, ovvero, Rigido, storto e con la punta.  Ma ce un però. Non bisogna mai acquistarne uno per sé, lo si deve ricevere in dono perché abbia il suo effetto portafortuna. Riattaccata la cornetta mi balena un’idea nella mia testolina frenetica. “ E se gliene facessi uno io con il cappello da chef?corno portafortuna chef

Ed eccolo qui, di colore rosso, “tuost, stuort e cu ‘a ponta” e con il cappellino da chef. Ho aggiunto altri ciondolini scaramantici: un ferro di cavallo, un gufetto, un elefantino ed anche un albero della vita…Meglio abbondare diceva Totò.

corno portafortuna romantico

La fame vien mangiando e mi son fatta prendere la mano, questo è un curniciello romantico.

corno portafortuna fashion

Questo, invece, è la versione fashion. Ne sono in arrivo altri ma mi sono  troppo divertita nel realizzarli e volevo condividerli con voi.

Tuttavia, per darvi alcuni cenni storici,non solo a Napoli è  adottata la scaramanzia del corno, pare che questa simbologia sia diffusa in molte civiltà, da quella ebraica alla cristiana, persino i sumeri conoscevano il curniciello.

“ Essere superstiziosi è da ignoranti non esserlo porta male”

                                                                                Eduardo

venerdì 28 aprile 2017

Coniglietti a passeggio

borsa conigli

Come si fa a non amarli? Da un’ispirazione vista in rete, ho realizzato a “modo mio” questa delicata borsa in feltro con una decorazione dal sapore primaverile, e chi la indosserà narrerà una magica storia ai suoi alunni. Ebbene, dovete sapere che la destinataria di questa borsa è la mia  cliente sognatrice, diventata ormai mia cara amica, sebbene  a distanza, ma il sentimento che ci unisce ha quasi del metafisico. E’ una cara giovane donna che adotta un sistema pedagogico fuori dagli schemi, i suoi bambini sono felici di assistere alle sue bizzarre performance ed anche nell’abbigliamento si avvicina al loro modo di essere, pur non facendo sentire la sua autorevolezza di insegnante.

DSC04971

Ma torniamo alla borsa. Una borsa da portare a spalla o a braccio realizzata quasi interamente a mano. All’interno ho inserito una seconda borsa in cotone che funge da fodera con relative tasche. Per abbellire il contorno superiore ho applicato un pizzetto di cotone a crochet.

conigli di stoffa

La decorazione è il punto forte! Tre coniglietti che spuntano da tre vasetti. Il primo è un po’ più timido e mette fuori solo le orecchie, dritte dritte, è molto vigile e prima di farsi vedere vuol capire cosa gli accade intorno. Il secondo, invece. tra un capolino e l’altro è crollato per l’emozione  e  si è addormentato e più di tanto non riesce a uscire. Il terzo, forse il più coraggioso, con tanto di occhietti vispi si è sporto del tutto senza timore alcuno.

DSC04975 

Ma poi chi l’ha detto che i conigli vanno a spasso solo a Pasqua?

mercoledì 19 aprile 2017

Copertura per Bimby- Fabric cover Tm5

copri bimby pecora

E dopo il copri forno  ecco anche il copri Bimby, quella macchina diabolica che si sostituisce alle nostre mani, per mescolare, tritare, impastare, cucinare, frullare…etc…etc. Mi è stata chiesta la copertura dell’intera macchina compresa la parte superiore denominata “ Varoma” e data la grandezza  è venuta fuori quasi una trapunta ( non ridete).

copri bimby particolari

Il filo conduttore è sempre la decorazione con la pecorella . I colori sono gli stessi del copri forno e copri fuochi. Sulla parte laterale è stata realizzata una tasca molto capiente per conservare vari utensili oppure il libero delle ricette.

Tm5 cover

Il retro è semplicemente liscio ed si nota solo la trapuntatura  per tenere salda l’imbottitura. Chissà se ne nascerà qualche altro con diverse decorazioni e colori.  Vi confesso una cosa, ma non ditela in giro. Per le foto e per tenere in piedi la copertura ho infilato nella stessa uno scatolo di cartone. Perchè?  Perchè io non ho il Bimby Winking smile

domenica 26 febbraio 2017

Copri forno e copri fuochi

copriforno1

Abbiamo già visto questo copri forno con la pecorella qui, ma questa volta è riproposto con nuovi colori: la richiesta è stata l’arancio. Ho scelto un tessuto in lino pesante color corda con cuori stilizzati bianchi per la base centrale del pannello e la fascia che circonda il perimetro in cotone pesante di un bell’arancio vivo con tanti piccoli cuori bianchi.

coprifornello stoffa

Ho trovato, per la staccionata, questo tessuto fantasia nei toni del beige che ricorda un po’ le striature del legno e con qualche ritocchino di trucco gli ho dato le giuste sfumature. I fiori sono di lino bianco appena “sporcati di arancio, anche se dalle foto poco si nota.coprifuochi stoffa

Questa volta gli fa compagnia anche un copri fornelli o coprifuochi che dir si voglia, ovviamente con le stesse decorazioni.

DSC04753

Qui lo vediamo in versione verticale per esigenze fotografiche. Seguiranno altri con nuovi decori.

sabato 18 febbraio 2017

Borsa per una nursery

borsa casetta bimba

Pian pianino posso mostrarvi i lavori consegnati che non potevo pubblicare finchè  non fossero arrivati a destinazione, poichè erano dei regali da parte delle varie committenti. La borsetta a forma di casetta è sempre molto richiesta e questa volta sarà utilizzata per contenere creme, talchi e tutto ciò che serve ad un neonato. casetta particolari

La parte frontale è decorata con una mammina in dolce attesa che porta a spasso una carrozzina. C’è una  finestra con tendina e ante aperte e tante roselline ricamate con la tecnica del “ silk ribbon”.

borsa casetta_particolari

Sul retro abbiamo il “nido” della piccola: una culletta con tanto di copertina lavorata a maglia e il piccolo cuscino. Una cassettiera ed un quadro con l’iniziale del nome della bimba. L’interno della borsa ha tre tasche a soffietto per contenere l’occorrente per un cambio.

particolari borsa casetta

Sui due lati laterali, invece, abbiamo un bavaglino con il nome della bimba ricamato a mano e una neonata che succhia da un enorme biberon, tutto disegnato ad ago.

borsa_nursery

A presto con nuove idee .

domenica 11 dicembre 2016

Decoriamo un abito

Abito decorato

La richiesta è stata un po’ bizzarra, ma visto il risultato, sono felice di ringraziare la mia cara cliente, ormai amica, di avermi offerto questa opportunità.                 Vi avevo già parlato di lei  a proposito di borse, ma vi voglio raccontare di più. E’ un’insegnante, vive quotidianamente tra i bambini ed il suo modo di interagire con loro la porta a fare anche questo:  raccontarsi anche con l’abbigliamento. Lo trovo un metodo dolcissimo e anche molto educativo, tornare bambina per comprendere di più le loro esigenze. I suoi alunni saranno strafelici di avere una “Maestra” così originale e colorata.

decorazione_abito_bambina

Ma torniamo al vestito. Una salopette di jeans ( acquistata), assume un aspetto giocoso con uno gnomo con tanto di scarpette a punta e barbona su una delle due tasche e due farfalle variopinte sull’altra. Tra le richieste c’era anche un arcobaleno, simbolo che predilige molto chi dovrà indossare l’abito. Detto così non mi soddisfaceva molto, quindi ho applicato una bimba che tende la sua manina per reggere sei palloncini a forma di cuore nei colori dell’arcobaleno.

vestito decorato

E per finire, sulla pettorina troneggia un gufetto portafortuna poggiato su un rametto con delle foglioline all’uncinetto, due funghetti adornano il bordo inferiore dell’abito. A parte le dita bucate e tanta pazienza, sono stata davvero felice di creare quest’abito più unico che originale.                                                      Chissà quante storie si racconteranno con questi decori.

venerdì 1 luglio 2016

Gonna a ruota ed è subito Grease

gonne_ruota_bambina

Ve li ricordate Sandy e Danny, per non parlare della sensuale Rizzo. La mia generazione sicuramente sa che sto parlando dei protagonisti di “ Grease”! I mitici anni ‘50: l’inizio del boom economico, la Vespa e la gonna a ruota.

Queste tre piccole gonne sono state realizzate per tre piccole donne che dovranno ballare sulle note del famoso musical. Cimentarsi nella confezione di una gonna non è cosa semplice, figuriamoci a ruota, ma con un po’ di buona volontà e decine di tutorial in rete si può fare, e fidatevi se ci sono riuscita io ci riescono tutti.gonna a ruota quadretti

Ad ognuna è stato abbinato un sottogonna in organza profilato in tinta  e un piccolo foulard da annodare al collo.

gonna_ruota_pois

Questa in cotonina verde è la mia preferita, sarà per il colore brillante, saranno i pois ma è davvero molto carina.gonna_a_ruota_righe

E per ultima, ma non ultima, la più piccola, i cui colori richiamano le altre, sembra un caso, ma non lo è!!!

La cosa più difficile da fare è stato l’orlo con il piedino orlatore. Quante prove, decine di ritagli di stoffa buttate…ma chi la dura la vince!!! Ed ora sono pronta a farne altre 10, ma che dico 10..altre 100..ma che dico 100, altre …se vabbè…alla prossima e se avete bisogno di qualche dritta, bussate pure alla mia porta.

lunedì 28 marzo 2016

Ghirlanda di conigli

ghirlanda pasquale

Un altro progetto dell’apepazza, nato come copri forno è stato adattato a ghirlanda fuoriporta, volendo anche pasquale. Mamma coniglia e il suo cucciolo coniglietto vicini-vicini con le orecchie al vento.

fuoriporta conigli

Tre enormi tulipani ornano la ghirlanda con altrettante foglie in tessuto animate con fil di ferro fermato al centro con cucitura a mo' di nervatura.

ghirlanda

 

Le fantasie delle stoffine sono diverse ma ben si amalgamano tra loro, dando vita ad un susseguirsi di colori che richiamano la primavera.  Ognuno dia sfogo al proprio estro pur ringraziando la creatrice del progetto: Apepazza

venerdì 25 marzo 2016

Un copri forno come un quadro

copriforno_pecora

 

O un quadro per copri forno? E’ talmente bello che sembra davvero un quadro tridimensionale. Il progetto e il cartamodello sono di Apepazza, ovviamente reinterpretato con stoffine e capacità personali, ma anche se non sono arrivata ad eguagliare la sua bravura, il risultato è stato molto soddisfacente, considerando che è stato il primo copri forno nella storia di “Le mie piccole creazioni”. Qui è sulla porta del forno di casa mia che ha la maniglia più piccola di quello a cui è destinato.

copriforno particolari

E’ una pecorella dall’aspetto molto tenero quella che si appoggia ad una staccionata circondata di foglie e pansé, poggiando le zampette in un’erbetta fresca di giornata.

copriforno pecora

E qui lo vediamo arrivato a casa sistemato nel suo posticino in bella mostra con foto gentilmente offerta dalla committente .

E’ stato davvero divertente ed entusiasmante dedicarsi a questo lavoro sia per l’originalità e la bellezza del progetto, sia per la voglia di cimentarsi in qualcosa di nuovo. A prestissimo con altri progetti dell’Apepazza…ho fatto spese Winking smile

Besos!

venerdì 6 novembre 2015

Regina di cuori

regina di cuori costume
Anche se con un po’ di ritardo vi mostro il costumino che ho realizzato per Halloween alla mia pronipotina Giulia. Anche se le foto non rendono il giusto merito ( mi piace autoproclamarmi, ogni tanto), vi assicuro che è davvero carino.heart queen dress
Ho lavorato di tulle su un  corpetto di fettuccia all’uncinetto, cercato disperatamente e acquistato poi on line dall’Inghilterra. Ne ho comprati due, uno nero ed uno rosso per poi combinarli insieme. Ho intrecciato strisce infinite di tulle rosso, nero e bianco, sia per la gonna, che per il colletto. I cuori sono in gomma crepla glitter applicati su tulle color champagne.
regina di cuori_costume
Ho poi realizzato i polsini intrecciando tulle rosso su due elastici di spugna per capelli, disegnato e ritagliato una corona in gomma crepla oro glitter ed incollata su un frontino per capelli. Due nastrini, rosso e nero evidenziano le parti della gonna in tinta.
Giulia costume halloween
E qui due foto rubate dalla scuola materna della piccola regina di cuori.

sabato 11 luglio 2015

Non solo bambole

bambola porta sacchetti

Dopo averne realizzate decine e decine, in tutte le fogge e colori, senza mai avere il tempo di pubblicarle, oggi mi sono decisa di condividere con voi alcune di esse. Sono state realizzate per una madre ed una figlia molto ma mooooolto esigenti, che ogni due mesi decidono di cambiare accessori e colori della propria casa e di conseguenza anche le bambole per i sacchetti, che oltre ad essere un’idea utile, rendono più simpatica l’atmosfera della propria cucina.

bambola porta_sacchetti

Righe e cuoricini per la prima in puro cotone, con apertura sul retro per riporre  i sacchetti e apertura sul fondo della “gonna” con ruches per prenderli, o anche al contrario, insomma ognuno decide dove infilare le manine. Colletto in pizzo di Sangallo.

porta sacchetti

La seconda un po’ più sbarazzina, ma anche più piccina nelle misure, con quadretti per il sacchetto   ed una cotonina delicata con piccoli cuori, quasi invisibili in foto,  per il vestitino e la ruches sia in fondo che in testa del tubolare, che funge anche da colletto. Le nuance dei colori sono le stesse: panna e tortora.

porta sacchetti bambola

In rete ci sono centinaia di bambole porta sacchetti, ma si sa, la più bella è sempre quella fatta con le proprie mani.

I lavori in questo blog sono opera del mio ingegno
ed hanno carattere creativo. Dichiaro di non esercitare l’attività di commercio al dettaglio di detti articoli in forma professionale, ma di praticarla in modo sporadico (commercio occasionale) non soggetto quindi alle discipline commerciali contenute nel D. Lgs 114/98, che regola le attività di commercio in forma professionale e continuativa. Perciò, dichiaro di vendere, in maniera occasionale e saltuaria, oggetti che sono il risultato e l’opera della mia creatività ed ingegno, così come previsto dall'art.4 comma 2 lettera h del Decreto legislativo 114/98 . Le mie creazioni rientrano, quindi, nella casistica del suddetto articolo.
Non sono pertanto obbligata
ad iscrivermi in nessuno dei Registri (obbligatori per gli imprenditori commerciali professionali) presso nessuna Camera del Commercio del Territorio Italiano in relazione agli articoli trattati.