Ci sei anche tu

sabato 15 aprile 2017

Coniglietti sacchetti

coniglietti segnaposto

Sono stata invitata al pranzo di Pasqua e come mio solito mi piace donare un piccolo cadeau ad ogni commensale e in tutta fretta mi sono un po’ guardata in giro in rete per avere una qualche ispirazione. Non avevo le idee molto chiare, sarà la stanchezza degli ultimi tempi, sarà che la mia energia è tutta concentrata su altri lavori che sto portando avanti, ma non riuscivo a trovare una idea carina da adottare. Improvvisamente mi è saltata agli occhi questo progettino e me lo sono reinventato a modo mio. Ho disegnato il modello del sacchetto, mi sono ricordata di avere una tovaglia di tessuto non tessuto conservata non so più da quanto, mai utilizzata; di palline ne avevo a iosa…e subito mi sono messa all’opera.coniglietti sacchetti segnaposto

La testina, come si vede dalla foto è una pallina  forata di legno di 40 mm di diametro. Dopo averla dipinta ( purtroppo non sono ancora riuscita a trovare un pennarello che non sbavi sul legno grezzo) ho infilato le orecchie del sacchetto nel foro della pallina, facendole uscire entrambe dal lato superiore.                                Per le signore che riceveranno questo dono, ho applicato un fiocchetto alla base delle orecchie, mentre per i signori il fiocco è stato annodato alla gola, ricordando un papillon. All’interno di ogni singolo sacchetto ho inserito una piccola quantità di imbottitura siliconica e degli ovetti  di cioccolato. Ho ritagliato delle bandierine in cartoncino con gli auguri di Pasqua e adornato alla men peggio un cestino per contenerli tutti.cestino coniglietti

Penso che con colori diversi e tessuti leggeri possano essere trasformate anche in simpatiche bomboniere per un battesimo. La fantasia vola da sola quando non la si cerca affannosamente, perciò mi auguro di vedere tanti vostri bei lavori con questa simpatica idea.

Buona Pasqua a tutti voi e i vostri cari

0 commenti:

Posta un commento

Il tuo commento mi rende felice...grazie!

I lavori in questo blog sono opera del mio ingegno
ed hanno carattere creativo. Dichiaro di non esercitare l’attività di commercio al dettaglio di detti articoli in forma professionale, ma di praticarla in modo sporadico (commercio occasionale) non soggetto quindi alle discipline commerciali contenute nel D. Lgs 114/98, che regola le attività di commercio in forma professionale e continuativa. Perciò, dichiaro di vendere, in maniera occasionale e saltuaria, oggetti che sono il risultato e l’opera della mia creatività ed ingegno, così come previsto dall'art.4 comma 2 lettera h del Decreto legislativo 114/98 . Le mie creazioni rientrano, quindi, nella casistica del suddetto articolo.
Non sono pertanto obbligata
ad iscrivermi in nessuno dei Registri (obbligatori per gli imprenditori commerciali professionali) presso nessuna Camera del Commercio del Territorio Italiano in relazione agli articoli trattati.