Ci sei anche tu

venerdì 6 marzo 2015

Bomboniera come una rosa

bomboniera rosa Le rose di tessuto sono utilizzate nei più svariati modi per decorare la casa. Su un cuscino, su una tenda, come spilla su una giacca. In questo caso mi sono state richieste delle rose come bomboniere per un compleanno importante.rosa organza particolari  Si sono, così materializzate tante rose delicate e leggere come un soffio in colori altrettanto delicati ed eleganti: bianco come la neve, rosa cipria, glicine, azzurro polvere e celeste acqua. La particolarità dei colori sta nel fatto che è stato utilizzato tessuto in organza per abiti, che rimane un po’ cangiante, quindi vi lascio immaginare l’effetto di ogni singolo petalo che prendeva forma sulla fiammella della candela.Purtroppo le foto non rendono molto.

bomboniera scatola pvc

Per la confezione ho usato una scatola  auto montante in pvc 10 x 10 cm, ma mi sembrava un po’ “nuda” e quindi ho realizzato un fondo in cartoncino  con la tecnica dell’origami. Io ho preso spunto dal tutorial del coperchio che  potete trovare qui. Con le dovute misure e proporzioni è molto semplice da realizzare. Un cartoncino decorato con farfalla, nastrino in tinta completano la bomboniera.

rosa bomboniera La festeggiata ne è rimasta molto entusiasta ed anche gli invitati pare abbiano apprezzato.

A prestissimo.

domenica 1 marzo 2015

La carrozza di Cenerentola

carrozza cenerentola stoffa
“Al dodicesimo rintocco, la carrozza tornerà ad essere una zucca”, con queste parole la fatina “Smemorina” ricordava a Cenerentola di rientrare dal ballo prima della mezzanotte . Questa carrozza, invece, non solo resterà tale, ma porterà con sé tanti dolci confetti per festeggiare una nuova vita.
paarticolari carrozza rosa
Una dolcissima e coraggiosa mamma, mi ha chiesto di realizzare per la sua piccola che arriverà a breve questo progetto, da utilizzare come porta confetti da regalare a parenti e amici che daranno il benvenuto alla nuova vita. Sulle prime sono rimasta un po’ perplessa, ma senza nemmeno pensarci ho accettato l’incarico. Qualcuno potrà chiamarla presunzione, io la chiamerei incoscienza, ma fondamentalmente impazzisco per le sfide. Ho preparato un bozzetto che ho sottoposto alla committente, la quale mi ha confermato l’ordine sulla fiducia. Detto tra noi, io non so se l’avrei fatto al posto suo ( ovviamente scherzo, ma non troppo)- sorriso!carrozza stoffa particolari
Ho fatto lavorare l’ultimo neurone sopravvissuto che ha dovuto fare anche gli straordinari. Io lavoro e penso a te, chiudo gli occhi e penso a te..etc. etc.. Ve la ricordate? Ma io pensavo alla carrozza. Ce l’avevo ben chiara nella testa, il difficile era vederla realizzata ma soprattutto superare la prova.
DSC03095
La carrozza è stata realizzata con tessuto in rasatello di cotone grigio perla, in cinque spicchi per ricordare una zucca, ognuno dei quali è stato imbottito con del feltro tre millimetri e plastica rigida, cuciti a mano su una base tonda di 31 cm di diametro. Per le decorazioni sono state applicate roselline e foglioline d’organza rosa e grigio, perle e Swarovski .Per le ruote ho rinunciato. Dopo essermi impicciata con riccioli infiniti di ferro, ma che non stavano mai fermi, ho deciso di rivolgermi a chi sa il fatto suo: il fabbro!!! Ha realizzato la base in metallo  su mio disegno che poi è stata rivestita con del nastro rosa.
Cara “Smemorina” cosa ne pensi? Posso prendere lezioni di fatamagia?
A prestissimo e grazie per seguirmi sempre con tanto affetto.
I lavori in questo blog sono opera del mio ingegno
ed hanno carattere creativo. Dichiaro di non esercitare l’attività di commercio al dettaglio di detti articoli in forma professionale, ma di praticarla in modo sporadico (commercio occasionale) non soggetto quindi alle discipline commerciali contenute nel D. Lgs 114/98, che regola le attività di commercio in forma professionale e continuativa. Perciò, dichiaro di vendere, in maniera occasionale e saltuaria, oggetti che sono il risultato e l’opera della mia creatività ed ingegno, così come previsto dall'art.4 comma 2 lettera h del Decreto legislativo 114/98 . Le mie creazioni rientrano, quindi, nella casistica del suddetto articolo.
Non sono pertanto obbligata
ad iscrivermi in nessuno dei Registri (obbligatori per gli imprenditori commerciali professionali) presso nessuna Camera del Commercio del Territorio Italiano in relazione agli articoli trattati.