Ci sei anche tu

Visualizzazione post con etichetta pupazzi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta pupazzi. Mostra tutti i post

martedì 18 giugno 2013

Carlotta la gallina fermapotta…ops porta.

gallina ferma porta
E’ nata anche Carlotta. Da un modello de La bottega della Nonna, come al solito riveduto a modo mio, l’ho ingrandito ed utilizzando un altro tipo di tessuto è venuta più cicciotta. Il fil rouge di questo e altri lavori a cui mi sono dedicata ultimamente, è rappresentato dai girasoli che mi sono stati espressamente richiesti per una cucina country.
gallina fermaporta particolari
Il fioccone le contorna il faccino con un becco davvero simpatico,  due fiorelloni dello stesso tessuto si poggiano sulle ali, mentre un piccolo girasole sulla cresta le dona un tocco civettuolo.
gallina fermaporta
…e crogiolandosi al sole si lascia rimirare in tutta la sua bellezza…ma che civetta…eppure sembra una gallina.
A  prestissimo ( spero)  con altri lavori dal colore ed al calore del sole.

domenica 14 aprile 2013

“Zuccherina” l’oca signorina


Un’oca così elegante non si era mai vista. Gli ultimi ritocchi prima di presentarsi in società. Una sistematina al trucco e via….si parteeeeeeeee.
DSC02451
Questa  è un’oca fermaporta, dovendo essere sempre presentabile ha scelto un grande fiocco di taffettà in purissima seta ( era un fiocco di un mio vecchio abito da sera, costatomi un occhio della testa), fiori in feltro e becco dipinto a mano con colori per stoffa.particolari oca
E’, però, doveroso di dirvi che il progetto non è mio, l’ho scoperto sulla rivista “Cose Belle” ed  è della favolosa creatrice Federica di Country Creations. Ho fatto quello che potevo , non mi deridete troppo :-)
DSC02458 Eh povere oche, si  detto è di tutto e di più sul loro comportamento e sempre associate agli umani stupidi…ma sapete perché ?
papera particolari Perché, purtroppo, l'oca è l'animale ritenuto simbolo della stupidità, ma solo a causa delle sciocchezze che gli uomini hanno scritto con le sue penne.
“Ciao cocche” l’ochetta vi saluta…qua qua!

sabato 30 marzo 2013

Un pulcino più un coniglietto = “Buona Pasqua”

Coniglietti con asciugamani

Avete dimenticato di fare un regalo a qualcuno? Bene questi animaletti simpatici e facili facili fanno proprio al caso vostro. Prendete un asciugamano per ospiti, arrotolatelo su se stesso ( io l’ho fatto partendo da un angolo e arrotolandolo in diagonale).  Adesso piegate a metà il tubolare che avete ricavato. Il lato piegato fungerà da testa per entrambi gli animaletti. Adesso ripiegate su se stessi i due lati esterni che per il coniglietto andranno messi sul retro della testa, mentre per il pulcino ai lati. Con dei nastrini bloccate le piegature e fate un bel fiocco. Non avete occhietti mobili per pupazzi?. Niente paura. Usate degli spilli con la testina a perlina. DSC02416

Per il nasino  del coniglietto usate una pallina di feltro fermata con uno spillo.

DSC02421

Con del feltro giallo disegnate delle zampette e la crestina che applicherete sempre con degli spilli al fine di evitare di usare colla e rovinare la spugna, a meno che in casa non vi troviate della colla non permanente.

DSC02414

Legate, quindi, dei sacchetti con degli ovetti di cioccolata ed il vostro regalino dell’ultimo minuto è completato:  farete felici grandi e piccini.

animaletti con asciugamani

E ora non mi resta che augurarvi che la vostra

 Pasqua sia ricca di pace, serenità e amore.

mercoledì 2 gennaio 2013

Piccoli pensieri ( sequel)

DSC_0091 

Ancora cuori per i miei piccoli pensieri di Natale. Queste non sono mie idee ma copiate “paro paro” da riviste di creatività manuale. Il gattone in stile “Burberry” si crogiola al sole ed   è  stato destinato ad una tipina peperina con la passione per l'Inghilterra.

 

DSC08991

Mentre per la sua mamma si è materializzato un cuore per ricordare ai suoi pargoli che la sua casa non è un albergo, visti  tutti gli amici che i figli le portano in casa. Suo marito, invece, per la stessa ragione mi aveva suggerito di scrivere “ Questa casa è  peggio di un albergo”.

Ma si sa… i figli sò piezz ‘ e core!

Come vi dicevo nella prima puntata , il cuore è stato il fil rouge dei miei piccoli pensieri. La continuità dell’amore che si manifesta in tutte le sue espressioni.

Nulla di più, nulla di meno, solo l’amore

lunedì 31 dicembre 2012

Un anno di Dodò

La storia del mio Dodò, o meglio, della mia interpretazione del famoso Dodò è ormai nota ai più, ma per i nuovi posso sempre raccontarla di nuovo.

C’era una volta…. no no..non temete, vi risparmio la filippica, tuttavia rimando i più curiosi a leggerla QUI.

DSC01804

Nel lontano dicembre del 2011 nacque il primo Dodò e come si sa le nascite sono inaspettate, si può calcolare persino la data, ma non l’ora precisa e lui decise di nascere in piena notte, nel caos generale, da come si può notare dallo sfondo della foto. La sua mamma Annalia si raccomandò moltissimo, affinché la sua piccola Claudia avesse un fratellino dolce e simpatico.

Dopo qualche ora ne nacque un altro e poi ancora un altro. Passarono i giorni e poi i mesi, Dodò cresceva, bello e florido  fin quando, fattosi un po’ più grandicello, cominciò ad appassionarsi di calcio. E quale squadra poteva mai amare? Il NAPOLI ovviamente. Così come tutti i bambini tifosi mi chiese di realizzargli un vestitino della squadra del cuore.dodò tiposo napoli Il tempo pian piano passava  e Dodò diventava sempre più popolare, le ragazzine impazzivano per lui. Un giorno me lo vedo arrivare con passo baldanzoso, petto in fuori ed occhi sognanti: era innamorato. Volle farsi tatuare sul petto il nome della sua amata.

Dodò con nome

Il mio Dodò  è proprio un esserino simpatico e socievole. Mi porta sempre gente in casa, mi scrivono in tanti per avere sue notizie, molti non rispondono  nemmeno però lui non si lascia intimidire, anzi è sempre più disponibile e molto generoso con gli amici. Non vi dico quando ha ritrovato il suo amico Marco che non vedeva da quando era piccino. Ha scoperto, suo malgrado, che Marco è tifoso dell’Inter e dopo un attimo di smarrimento, lo vedevo con le alette abbassate e le piume arruffate, mi chiede di regalargli un completino nerazzurro. Oh mio Dio!!! In questa casa, da generazioni, vige una fede AZZURRA, dico io! Ma come si fa a negargli qualcosa quando ti guarda con quegli occhioni? E va bene, facciamo anche  il completino  dell’Inter.

DSC_0081 Quanto mi è costato, ma cosa non si fa per i propri figli?

Dodò interista

E questa è la storia della giovane vita del mio piccolo Dodò che mi ha pregato di augurare a tutti voi

 

uno splendido 2013

lunedì 26 novembre 2012

Dodò, come ti chiami?

Dodò con nome

 

Dal Dicembre scorso sono nati dalle mie mani tantissimi Dodò , quasi uno per regione, e per questo devo sempre ringraziare Annalia, la prima mamma che mi lanciò la sfida. Oggi vi presento in anteprima un nuovo Dodò tutto personalizzato. Grazie alla fantasia di voi mamme il Dodò offre la sua panciotta ed ospita il nome della bimba a cui sarà regalato. L’esperimento sembra essere riuscito, forse perché il nome è breve. Immaginate dover scrivere Maria Antonietta o nomi simili'?

Dodò doc

Quindi care mamme e cari papà se il vostro angioletto è un fan di Dodò, adesso non avete che da scegliere. Ma mi raccomando che il nome sia breve.

 

Technorati Tag: ,,,

venerdì 16 marzo 2012

Dodò tifa Napoli

Dodò azzurro
Dopo il discreto successo del Dodò ( libera mia interpretazione) arriva anche il Dodò tifoso. Ebbene sì, questo tifa Napoli. Dovete sapere che il mio fratellone ( appena 53 anni) è un accanito tifoso del Napoli e dopo aver visto gironzolare per casa una serie di Dodò, mi ha chiesto di realizzargliene uno con i colori della sua squadra preferita.

dodò tifa napoli
Nasce così Dodo-Pocho , come oggi lo ha battezzato il fratellone. Lui non lo ha ancora visto completato, ma è già pazzo di lui. Persino con gli occhi azzurri lo ha voluto.  Ed ora anche Dodò-Pocho  ha imparato a dire :

   IO TIFO NAPOLI TIE’


dodò Napoli

giovedì 5 gennaio 2012

Dodò senza l’albero….


Quanti di voi non hanno in famiglia , tra gli amici e conoscenti qualcuno che non conosca Dodò?  Chi è Dodò? Ma il pupazzo della famosa trasmissione televisiva per bambini. Ho scoperto che è molto apprezzato dai bimbi piccolissimi, di età compresa tra 18- 24 mesi, ma anche da molti adulti…io ormai  ne vado pazza. Pazza  per il mio  Dodò. Ormai voi siete abituate ai miei picchi di super presunzione, ma credetemi sono talmente soddisfatta ed orgogliosa di questo lavoro che non potete immaginare la mia gioia nel vedere il lavoro terminato.
Ma cominciamo dall’inizio. Alcuni giorni prima di Natale mi arriva una mail di una mamma che mi chiedeva se conoscessi Dodò dell’Albero Azzurro. Poiché aveva smosso mari e monti, contattato tutti i negozi di giocattoli della penisola e non avendo trovato il pupazzo si è rivolta a me. Io senza saper né leggere né scrivere ho accettato la sfida e mi sono offerta di realizzarne un prototipo. Ho creato il cartamodello, mi sono inventata le piume di panno lenci ed ho sottoposto il lavoro  alla “ potenziale” cliente. Dopo alcuni suoi suggerimenti e modifiche siamo giunti al termine. Ed ecco a voi il mio superlavoroneeeeeeeeeeeeeeee.
Me ne sono stati commissionati due….






Effettuata la consegna il MIOOOOOOOOOOOOO Dodò è talmente piaciuto che ho ricevuto un terzo ordine…e qui sono andata nel pallone. Il 21 pomeriggio ricevuto l’ordine, il 22 sarebbe dovuto  assolutamente partire con il corriere per essere consegnato prima di Natale e come al solito le foto sono state scattate a notte fonda nella baraonda più totale con un dito bruciato ( le mie urla silenziose sono implose dentro di me con la forza di uno tsunami) che doloooooooooooooooore.



Ma non è carino? Io lo adoro e voi?

domenica 27 novembre 2011

Toc Toc c’è nessuno?

-Chi è?
-Sono io il folletto magico che assegna premi.
-Assegni premi, ma cosa dici?
- Oh mia cara, ma hai la mente ballerina o cosa? Hai dimenticato che hai indetto un Giveaway ed ora devi    sorteggiare il vincitore? Ebbene io ti aiuterò a consegnare il premio. Spero solo tu abbia realizzato qualcosa di decente e non una delle tue diavolerie. Perché nessuno ti chiede uno dei tuoi lavori? Io mi farei qualche domandina a riguardo.
- Ehm… ma io…io credo che tu sia  troppo severo con me, eppure ad ogni lavoro aggiungo tutta la passione e  l’amore che posso, ecco perché non ripeto mai la stessa cosa.
- E ci mancherebbe che la replicassi. Suvvia non perdiamo tempo, dov’è la lista dei partecipanti?
- Eccola mio caro folletto ( ma chi me  l’ha mandato questo? Uff e vabbè seguiamo le sue regole, e pensare che volevo fare uno scherzetto)
- Ti ho sentita sai? Che tipo di scherzetto stavi architettando? Mi avevano avvisato che hai la testolina birichina (tanto per essere gentile).
- Ehm…coff…coff… ma niente, volevo solo annunciare alle partecipanti che il Giveaway era stata una bufala….( hihihihihihi)
- Questa è proprio fuori di testa, avanti fuori la lista.

domenica 21 agosto 2011

Gufetti aggiornati

DSC01410
Non ci crederete ma i gufetti di Alice sono talmente piaciuti che una mia amica e ne ha ordinati altri per il compleanno della sua piccola Francesca. Poiché non volevo rovinarle la sorpresa ho aspettato che il postino volasse fino a Lucca prima di pubblicarli. Rispetto ai precedenti ho aggiunto solo qualche perlina con le nuance abbinate ai colori dei gufetti. Tanti piccoli amici per altrettanti piccoli custodi.

gufetti




…e visto che ho “quasi” imparato ad usare fotoscape, vi mostro alcune immagini dei gufetti confezionati in tanti sacchettini nei quali ho inserito un cartoncino color pastello con un bigliettino che reca scritte tante filastrocche su gufetti e civette. La piccola Francesca e la sua mamma sono state entusiaste ed io non potevo esserne più felice.







sabato 16 aprile 2011

Un metro a tutta bi….mba!

pannello metro


 Dopo giorni di combattimento con le varie macchine fotografiche sono
riuscita a creare un collage tra schede, cavetti, batterie e finalmente riesco a postare i miei ultimi lavori che giacevano in attesa di essere mostrati.
E dopo l’alberello è la volta del pannello- metro. Qui c’è poco da dire,
piuttosto da guardare. Mi sono sbizzarrita in bamboline, palloncini e
farfalline.

CIMG2875
I palloncini sono buffi, realizzati in modo semplice semplice. Ho ritagliato la sagoma del pallone su un cartoncino sul quale ho incollato l’imbottitura e la stoffa i cui bordi li ho risvoltati sul retro del cartoncino. La colla a caldo ha fatto il resto. Ahhhhhhh come farei senza la colla a caldo? Sarebbe più giustodire: come sarebbero le mie manine senza le ustioni della colla a centomila gradi?
Embè i bimbi crescono, bisogna pur sapere di quanto.
Per chi sarà questo romantico metro? Ma ovvio, per Alice ed Anita….ma mi raccomando, non diciamolo a nessuno, è una sorpresa. Schhhhhhhhhhh!!!!
Credo che per stasera basti, io davvero non riesco più a stare dietro a tutto.
Tra la casa, il lavoro ( cose che voi tutte fate), i miei tentativi di realizzare qualcosa di caruccio, proprio non riesco ad essere sempre presente, mi dispiace tanto non avere il tempo di passare a salutarvi nei vostri blog, a volte faccio rapide incursioni e mi scuso con tutte voi per non avere la vostra carineria nel lasciare almeno un commento del mio passaggio. Ma sono certache mi perdonerete. Un bacione forte e un grazie di cuore per assistermi e confortarmi sempre con la vostra presenza.










Technorati Tag: ,,

martedì 15 marzo 2011

Un pannello fuoriporta ad hoc!

fuoriporta collage

 

Un giorno la mia nipotina Marcella, mamma di Alice ed Anita mi disse: Titta ( è così che mi chiamano tutti i bambini) questo blog lo hai aperto per me. Intendeva dire che tutto ciò che avete visto nei vari post , o almeno quasi tutto, è stato realizzato per lei e le sue bimbe. Questa volta però mi sono dedicata a  Valentina, l’altra mia nipotina , sorella di Marcella e finalmente ho finito il pannello fuoriporta che mi aveva chiesto. Qualche mese fa su un numero di Cosebelle è stato pubblicato un pannello spiritosissimo, da cui ho preso spunto e l’ho personalizzato per lei. Ho realizzato una faccina per una Lei ed una per un Lui , ho applicato due gufetti portafortuna, anche questi versione  lui e lei e con tanta pazienza gliel’ho finito. Ancora non l’ha visto, dite che le  piacerà?

 

fuoriporta 1

mercoledì 9 marzo 2011

La fatina della Primavera

fatina della primavera

 

Brrrrrrrrrrrrrr che freddo, la Primavera  si fa ancora attendere ed io ho chiamato a rapporto la Fatina che con la sua magia farà riscaldare i nostri cuori e illuminerà le nostre giornate, i fiori sbocceranno, il sole ci sorriderà e tanti uccellini annunceranno la bella stagione con il loro canto melodioso. Oggi mi sento alquanto bucolica.

fatina primavera

Questo bel musetto per annunciarvi il Giveway che ho indetto sulla mia pagina di Facebook.

Mi son detta, visto che regalo tutto ciò che realizzo, perché non regalare anche questa piccola e simpatica Fatina?

Se avete voglia e pazienza di partecipare basta cliccare QUI diventare fan della pagina e cliccare su “Partecipo”;  non ci sono regole rigide, solo divertirsi senza impegno . Vi aspetto.

Ops dimenticavo: scade il…..ma ovvio…. il 21 Marzo: è Primavera!!!

lunedì 16 agosto 2010

Lavagna di sughero con Fiorellina l’amica ricordina

Lavagna di sughero


domenica 9 maggio 2010

Questo è il ballo del qua qua…

KIF_1029
Avete mai visto un papero alla lavagna? Nemmeno io, ma sulla lavagna ce l’ho messo io ! La mania della lavagna prende sempre più spazio, quasi quasi indico un toto-lavagna dal titolo : come vuoi la lavagnetta? Questa volta mi è venuto in mente un papero cicciotto, in morbido pile con cui ho costruito faccino, ali e coda, un po’ di feltro arancio per le zampe ed il becco. La prossima come sarà? Eh sì, temo proprio che ce ne sarà ancora un’altra ed un’altra ancora. Attendo vostri suggerimenti.

lunedì 3 maggio 2010

Animaletti mignon

CIMG1865

C’era una volta , anzi due, c’era una mucca, un asinello e un bue…..

mercoledì 28 aprile 2010

Siam tre piccoli porcellin….

 porcellini feltro
…ed invece sono 5 minuscoli porcellini con la loro mamma. L’abbracciano, dormono tranquilli, sorridono, giocano, sicuri che la loro mamma li proteggerà sempre.

mercoledì 14 aprile 2010

Lavagnettomania

KIF_1001
               Carissime amiche, pare che la lavagnetta-mucca abbia avuto successo ( ovviamente solo in ambito familiare), così me ne  è stata chiesta un’altra. Sembra assurdo ma  è stata la mia mamma a richiedermi il gatto. Vi chiederete cosa ci sia di assurdo in un gatto. In un gatto assolutamente niente. Il  fatto che mi sia stato richiesto “Il gatto” è assurdo! Ebbene vi svelo l’arcano mistero: la mia mamma detesta con tutta se stessa il mio gattone Nerone…come non comprenderla: le ha distrutto casa. Ma in fondo in fondo gli vuole bene, avrebbe mai potuto desiderare un gattino sulla sua lavagnetta in cucina se non avesse un debole per lui?

KIF_1000 KIF_0998















E adesso vi spiego come si fa:

venerdì 9 aprile 2010

Lavagna-appendino muccoso

                  Eh sì…. tra gattini, conigli, orsetti, ci voleva proprio una bella mucca




KIF_0990

                  E’ la mia primissima mucca in assoluto che realizzo. Non riuscivo a trovare il tessuto maculato e alla fine mi son decisa a  disegnarlo con un pennarello per tessuti. Dicasi la stessa cosa per le macchie sulla cornice della lavagnetta, rigorosamente dipinte a mano con acrilici e pennello :  confesso che da vicino si notano una serie di imperfezioni. Mi diverte molto l’idea di poter annotare ciò che manca o lasciare un messaggio con un musetto così simpatico che ti guarda. E le zampette? Son carucce?  Sapeste che gioia , infine , riscrivere con il gesso su una lavagna “antica”……..sembrava di essere tornata a scuola con il grembiulino ed il fiocco in testa.


KIF_0986

domenica 14 marzo 2010

Affacciati alla primavera

coniglio di feltro

           Eccomi qui, dice il buffo coniglietto che fa capolino dall’appendino per gli asciughini in cucina. E’ molto pasquoso e primaverile, non è così?
Per il coniglio ho preso ispirazione dalla rivista “Cose Belle” inesauribile fonte di creatività, l’ho adattato alle mie esigenze e ci ho aggiunto una gruccia messa all’incontrario, dipinta e decorata con un leggero decoupage. Infine armata di chiodi  e martello ho aggiunto i gancini ed un ricco fiore alla base. E’ carina come idea? Attendo ansiosa le vostre impressioni.    
           
fiore in feltro
coniglio su appendino decoupage 
I lavori in questo blog sono opera del mio ingegno
ed hanno carattere creativo. Dichiaro di non esercitare l’attività di commercio al dettaglio di detti articoli in forma professionale, ma di praticarla in modo sporadico (commercio occasionale) non soggetto quindi alle discipline commerciali contenute nel D. Lgs 114/98, che regola le attività di commercio in forma professionale e continuativa. Perciò, dichiaro di vendere, in maniera occasionale e saltuaria, oggetti che sono il risultato e l’opera della mia creatività ed ingegno, così come previsto dall'art.4 comma 2 lettera h del Decreto legislativo 114/98 . Le mie creazioni rientrano, quindi, nella casistica del suddetto articolo.
Non sono pertanto obbligata
ad iscrivermi in nessuno dei Registri (obbligatori per gli imprenditori commerciali professionali) presso nessuna Camera del Commercio del Territorio Italiano in relazione agli articoli trattati.