Ci sei anche tu

Visualizzazione post con etichetta Lavagnette. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Lavagnette. Mostra tutti i post

domenica 30 marzo 2014

Lavagnetta cuochina

 

lavagnetta decorata

Ciao, cosa manca in casa? Non avete mai carta e penna a portata di mano? un classico! Ci pensa questa cuochina barboncina ( data l’acconciatura), a correre in vostro aiuto.

lavagnetta particolari 

Pensate, che oltre ai sui utensili, si è corredata anche di un “secchiello” porta gessetti. Tutto rigorosamente artigianale. Eh sì, questa “barboncina” ha pensato proprio a tutto. La lavagnetta non nasce proprio come tale. Un pannello mdf, probabilmente venduto come portafoto, ridipinto con vernice bianca per i bordi esterni e vernice lavagna per il centro.

testa lavagnetta decorata

Penso che abbia superato l’esame. Possiamo promuoverla?

A presto e grazie sempre a tutti per l’attenzione che mi dedicate.

giovedì 5 maggio 2011

Lavagnetta bambolosa

 

lavagnetta con bambola

 

Ebbene sì, le lavagnette sono proprio super-richieste. Dopo  gatti, paperi, mucche, cuochine, oggi si è accomodata ben benino una signorina dallo sguardo birichino. Si è seduta comodamente e  fa capolino dalla lavagnetta come per indicarci le cose da non dimenticare.

bambola su lavagnetta

                                                                           lavagnetta decorata

lunedì 16 agosto 2010

Lavagna di sughero con Fiorellina l’amica ricordina

Lavagna di sughero


domenica 9 maggio 2010

Questo è il ballo del qua qua…

KIF_1029
Avete mai visto un papero alla lavagna? Nemmeno io, ma sulla lavagna ce l’ho messo io ! La mania della lavagna prende sempre più spazio, quasi quasi indico un toto-lavagna dal titolo : come vuoi la lavagnetta? Questa volta mi è venuto in mente un papero cicciotto, in morbido pile con cui ho costruito faccino, ali e coda, un po’ di feltro arancio per le zampe ed il becco. La prossima come sarà? Eh sì, temo proprio che ce ne sarà ancora un’altra ed un’altra ancora. Attendo vostri suggerimenti.

mercoledì 14 aprile 2010

Lavagnettomania

KIF_1001
               Carissime amiche, pare che la lavagnetta-mucca abbia avuto successo ( ovviamente solo in ambito familiare), così me ne  è stata chiesta un’altra. Sembra assurdo ma  è stata la mia mamma a richiedermi il gatto. Vi chiederete cosa ci sia di assurdo in un gatto. In un gatto assolutamente niente. Il  fatto che mi sia stato richiesto “Il gatto” è assurdo! Ebbene vi svelo l’arcano mistero: la mia mamma detesta con tutta se stessa il mio gattone Nerone…come non comprenderla: le ha distrutto casa. Ma in fondo in fondo gli vuole bene, avrebbe mai potuto desiderare un gattino sulla sua lavagnetta in cucina se non avesse un debole per lui?

KIF_1000 KIF_0998















E adesso vi spiego come si fa:

venerdì 9 aprile 2010

Lavagna-appendino muccoso

                  Eh sì…. tra gattini, conigli, orsetti, ci voleva proprio una bella mucca




KIF_0990

                  E’ la mia primissima mucca in assoluto che realizzo. Non riuscivo a trovare il tessuto maculato e alla fine mi son decisa a  disegnarlo con un pennarello per tessuti. Dicasi la stessa cosa per le macchie sulla cornice della lavagnetta, rigorosamente dipinte a mano con acrilici e pennello :  confesso che da vicino si notano una serie di imperfezioni. Mi diverte molto l’idea di poter annotare ciò che manca o lasciare un messaggio con un musetto così simpatico che ti guarda. E le zampette? Son carucce?  Sapeste che gioia , infine , riscrivere con il gesso su una lavagna “antica”……..sembrava di essere tornata a scuola con il grembiulino ed il fiocco in testa.


KIF_0986

I lavori in questo blog sono opera del mio ingegno
ed hanno carattere creativo. Dichiaro di non esercitare l’attività di commercio al dettaglio di detti articoli in forma professionale, ma di praticarla in modo sporadico (commercio occasionale) non soggetto quindi alle discipline commerciali contenute nel D. Lgs 114/98, che regola le attività di commercio in forma professionale e continuativa. Perciò, dichiaro di vendere, in maniera occasionale e saltuaria, oggetti che sono il risultato e l’opera della mia creatività ed ingegno, così come previsto dall'art.4 comma 2 lettera h del Decreto legislativo 114/98 . Le mie creazioni rientrano, quindi, nella casistica del suddetto articolo.
Non sono pertanto obbligata
ad iscrivermi in nessuno dei Registri (obbligatori per gli imprenditori commerciali professionali) presso nessuna Camera del Commercio del Territorio Italiano in relazione agli articoli trattati.