Ci sei anche tu

giovedì 4 maggio 2017

Le mie ballerine

 

DSC04996

Se avete deciso di scegliere il tema “ ballerina” per un battesimo, una prima comunione, una festa di compleanno, o perché no anche per un matrimonio, magari con abbinamenti di colori diversi, ecco qui qualche piccolo suggerimento.

 

ballerina feltro in piedi

Questa è la mia preferita, praticamente la adoro. Grazie alla bravura di una giovane artista brasiliana che ha creato il cartamodello, mi sono semplicemente cimentata a farla, aggiungendo come al solito un po’ del  “mio”. Realizzata completamente a mano, con piccolissimi punti festone;  mi emozionavo man mano che veniva fuori la piccola creaturina. Il polpaccio, quello mi fa impazzire.

ballerine gessetti

Con la polvere di ceramica sintetica e degli stampi bellissimi, ho realizzato una silhouette poggiata su di un sacchetto bianco di lino puro, abbellita con nastri e pizzi. Un delicato segnaposto è rappresentato da queste scarpette da ballo che possono essere decorate con semplici nastri e pizzi oppure poggiate sulla bustina in lino da 1 a 3 confetti chiusa con nastro di organza e pizzo, sul quale poggia un fiocco di organza.  Nella stessa maniera si può confezionare la piccola ballerina seduta.tutù portaconfetti 3

Il tutù in feltro è un mio progetto. Ho realizzato il corpetto in feltro 3 mm, chiuso con una stringa di nastrino. Il tutù è formato da tre veli di fata che contengono i confetti infilato a testa in giù nella base inferiore del corpetto. Volendo si può reggere su uno spiedino per creare una composizione anche per un “baby shower” che oggi va tanto di moda.

DSC05004

Le idee basta coltivarle, qualcosa di buono ne verrà fuori.

0 commenti:

Posta un commento

Il tuo commento mi rende felice...grazie!

I lavori in questo blog sono opera del mio ingegno
ed hanno carattere creativo. Dichiaro di non esercitare l’attività di commercio al dettaglio di detti articoli in forma professionale, ma di praticarla in modo sporadico (commercio occasionale) non soggetto quindi alle discipline commerciali contenute nel D. Lgs 114/98, che regola le attività di commercio in forma professionale e continuativa. Perciò, dichiaro di vendere, in maniera occasionale e saltuaria, oggetti che sono il risultato e l’opera della mia creatività ed ingegno, così come previsto dall'art.4 comma 2 lettera h del Decreto legislativo 114/98 . Le mie creazioni rientrano, quindi, nella casistica del suddetto articolo.
Non sono pertanto obbligata
ad iscrivermi in nessuno dei Registri (obbligatori per gli imprenditori commerciali professionali) presso nessuna Camera del Commercio del Territorio Italiano in relazione agli articoli trattati.