Ci sei anche tu

sabato 17 agosto 2013

Casa dolce casa

casa dolce casa

Estate, tempo di viaggi, viaggi che allargano i nostri orizzonti, mentali, fisici ed intellettuali, per apprezzare al meglio le bellezze del nostro pianeta. Tornare a casa, però, è sempre dolce, non a caso il famoso detto: casa mia casa mia, pur piccina che tu sia….

targhetta casa dolce casa

Perchè non farsi accogliere da una deliziosa creaturina, seppur di legno, con il motto della nostra “reggia”?

 Casa dolce casa

fuoriporta casa dolce casa 

Che dite ne facciamo una con i nostri colori preferiti? Potremmo anche regalarne una alla nostra migliore amica, o magari a chi non è molto ospitale, chissà potrebbe anche cambiare idea ed aprire la sua porta al mondo.

venerdì 16 agosto 2013

Le tazzine prendono colore

tazine decorate
No, non in quel senso, non vanno al mare a crogiolarsi al sole ma si rotolano nei colori dell’arcobaleno. Avevo delle tazzine bianche, carucce nell’aspetto, ma senza carattere, così un bel giorno armata di colori e fantasia ho reso loro un po’ di giustizia. Devo dire che il risultato mi ha entusiasmata e le ho iscritte a un concorso di bellezza (leggasi mercatino). Avreste dovute vederle, civettuole come non mai, si sono subito guadagnate la simpatia degli ammiratori.
tazzina con fiocco
Per la decorazione ho usato i colori “Gel” ed “Angel” di Stamperia, sono colori a rilievo adatti a tutte le superfici, in particolare al vetro. Prendete il soggetto da decorare e con i colori Gel disegnate il contorno del soggetto prescelto, mentre quelli Angel li userete per il riempimento della sagoma disegnata.
tazzine particolari
Questi soggetti, molto semplici, sono realizzati a mano libera, ma se non vi sentite abbastanza sicure, potete ricopiare ciò che più vi piace, l’importante che teniate sempre il beccuccio del colore staccato dal supporto da colorare e soprattutto mano ferma.
tazzine decorate
Vedrete che dopo un po’, non appena sceglierete un colore le mani si muoveranno da sole, creando per voi  disegni meritevoli dell’arcobaleno.
Buon divertimento!

mercoledì 14 agosto 2013

In vacanza al mare…

cornice con bambola

…e all’aria aperta. Cosa ne dite di un bel giretto in altalena, tra conchiglie , stelle marine avvolte in un costumino retrò? Il soggetto  liberamente tratto dalla creatività straordinaria di Vanda Brombin è stato poi riadattato alla mia fantasia.

cornice con conchiglie 

Il sole è cocente e la pelle delicata potrebbe risentirne, meglio se ci si protegge con un ombrellino, magari fatto con le nostre manine.

Semplici cornici in legno ospitano queste bamboline un po’ in carne ma molto simpatichebambola su cornice

I capelli al vento, le scarpine coordinate ed un’altalena di tutto rispetto, divertono molto la Signorina…ehm… non ha ancora un nome…la chiamerò “Quadrettina”

bambola cicciotta con cappellino particolari Ed eccola qui nella sua affascinante bellezza con il cappellino intrecciato a mano fatto su misura per la sua testolina.

bambola primo piano

“Verdolina”, invece si ripara sotto un ombrellino di seta e pizzi, proprio come si addice ad una vera damina dell’ottocento.

bambola cicciotta su cornice particolari

Una damina un po’ anticonformista che non bada molto alla linea e non si lascia condizionare dalle mode, anzi ne fa un vanto di determinazione e sicurezza. Credo dovremmo prendere esempio da lei, ovviamente parlo per le cicciottine come me.

Con queste  due modelle “taglie molto forti”, auguro un freschissimo ferragosto a tutti.

Aspetto vostre proposte per dare un nome alle due piccole e scusate per le tante foto, ma mi divertivano molto che non riuscivo a smettere.

I lavori in questo blog sono opera del mio ingegno
ed hanno carattere creativo. Dichiaro di non esercitare l’attività di commercio al dettaglio di detti articoli in forma professionale, ma di praticarla in modo sporadico (commercio occasionale) non soggetto quindi alle discipline commerciali contenute nel D. Lgs 114/98, che regola le attività di commercio in forma professionale e continuativa. Perciò, dichiaro di vendere, in maniera occasionale e saltuaria, oggetti che sono il risultato e l’opera della mia creatività ed ingegno, così come previsto dall'art.4 comma 2 lettera h del Decreto legislativo 114/98 . Le mie creazioni rientrano, quindi, nella casistica del suddetto articolo.
Non sono pertanto obbligata
ad iscrivermi in nessuno dei Registri (obbligatori per gli imprenditori commerciali professionali) presso nessuna Camera del Commercio del Territorio Italiano in relazione agli articoli trattati.